Leonardo Ricci

(Roma 8 giugno 1918 – Venezia 29 settembre 1994)

Inizia la sua intensa e poliedrica attività creativa con la pittura, coltivata fin da giovanissimo e radice profonda della sua formazione culturale e della sua sperimentazione progettuale. Apprende “l’amore per l’architettura” da Michelucci di cui è allievo, assistente e collaboratore. Nella Firenze postbellica partecipa ai concorsi per la ricostruzione dei ponti fiorentini e delle zone distrutte intorno a Ponte Vecchio e avvia l’impegno didattico nell’insegnamento universitario, dove sarà sempre innovatore appassionato e coraggioso, aperto al confronto con le esperienze più avanzate dell’architettura e della pittura del XX secolo, tanto da essere apprezzato dalla critica internazionale e chiamato anche all’estero all’insegnamento dell’architettura.
La sua opera-manifesto è l’insediamento residenziale organico di Monterinaldi a Firenze, che insieme ai villaggi realizzati per le comunità valdesi di Agape a Prali in Piemonte e di Monte degli Ulivi a Riesi in Sicilia, esprime pienamente la sua poetica comunitaria e il suo procedimento creativo senza gli ostacoli e i condizionamenti incontrati da altri progetti incentrati sul tema del villaggio nell’area fiorentina. La “macrostruttura” o edificio-città lungo 200 metri, denominato La Nave che realizza a Sorgane è un complesso e flessibile organismo architettonico che nelle intenzioni del progettista cerca di superare quegli aspetti critici di chiusura evidenziatisi con l’Unité d’habitation di Le Corbusier. La matrice organico-espressionista che caratterizza l’architettura di Ricci si esalta nel doppio ventaglio della pianta di casa Mann Borgese a Forte dei Marmi (1957–59), nel progetto per l’incompiuta villa Pleydell–Bouverie, per la villa Balmain all’isola d’Elba ed in molti altri progetti non realizzati.
Docente appassionato e stimolante della facoltà di Architettura di Firenze, di cui è stato preside dal 1971 al 1973; ha tenuto molti corsi, tra cui Elementi di composizione Urbanistica. E’ stato direttore dell’Istituto di Urbanistica della facoltà di Architettura di Firenze e presidente della sezione Toscana dell’INU.
Dal 1960 fino al 1983, è stato visiting professor e graduate research professor in prestigiose università americane come il MIT, la Pennsylvania State University, la Florida University.
L’esistenzialista Leonardo Ricci muore nel 1994, ma il progetto del nuovo Palazzo di Giustizia di Firenze, ultima occasione di collaborazione mancata con Michelucci e ultima sua opera, ha avuto una realizzazione postuma e travagliata che non restituisce in maniera soddisfacente il progetto originario.

Opere

Bibliografia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. INFO

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi